LA MANUTENZIONE DEL FERRO DA STIRO

Anche con il ferro da stiro più potente e tecnologico che esista, dopo qualche tempo comincia a farsi sentire la difficoltà nello stirare.
Questo è dovuto sicuramente a piccoli problemi di manutenzione che nel tempo è stata scarsa o poco corretta. Non c’è da preoccuparsi, basta dare uno sguardo a questi consigli che vi proponiamo e il vostro ferro da stiro tornerà come nuovo!
Anche con il ferro da stiro professionale più potente e tecnologico che esista, dopo qualche tempo comincia a farsi sentire la difficoltà nello stirare.
Questo è dovuto sicuramente a piccoli problemi di manutenzione che nel tempo è stata scarsa o poco corretta. Non c’è da preoccuparsi, basta dare uno sguardo a questi consigli che vi proponiamo e il vostro ferro da stiro tornerà come nuovo!

CHI BEN COMINCIA E’ A META’ DELL’OPERA




Prima di tutto, quando si stira è necessario conoscere bene l’indumento che stiamo per stirare, di conseguenza regolare temperatura e vapore in modo che non si rovini né il capo né il ferro, quindi iniziare con la stiratura.
Attenzione! Prima di accendere il ferro bisogna riempirlo con acqua: anche il tipo di acqua fa la differenza nella stiratura. Ci sono, infatti, acque con molto calcare, dette acque dure, ed acque con la presenza di poco calcare. Se il ferro non fosse dotato di buoni sistemi anticalcare la cosa migliore da fare è utilizzare acqua distillata, comprandola al supermercato o in farmacia, oppure procurarsi delle apposite bottigliette con tappo distillatore. Bisogna fare attenzione anche a che l’acqua non sia sporca: questo potrebbe danneggiare il ferro stesso oltre che i vostri capi!

LA PULIZIA DOPO LA STIRATURA





Dopo aver ultimato la stiratura, quando il ferro si è raffreddato bisogna pulirlo seguendo questi facili passaggi: prima di tutto pulire la parte in plastica con un panno umido; dopodiché bisogna pulire la piastra con un detergente non troppo aggressivo o altrimenti con un po’ di aceto riscaldato o del limone. Si raccomanda di non utilizzare mai spugne rigide che graffierebbero la piastra.
Per eliminare sporcizia e calcare all’interno del ferro, non utilizzare mai dei detergenti che rovinerebbero i meccanismi e sono difficili da eliminare; quello che si può fare se il ferro non è dotato di un buon anticalcare è aggiungere qualche goccia di aceto nell’acqua e fare vapore continuo fino a che non termina l’acqua. Se rimane un odore un po’ forte ripetere l’azione solo con acqua distillata.

ULTIMI CONSIGLI UTILI

Gli ultimi consigli da ricordare riguardano il momento stesso della stiratura: quando si stira non bisogna mai passare sopra le cerniere o i bottoni perché si rovinano sia questi che la piastra; dopo aver finito di stirare bisogna aspettare che il ferro si freddi prima di metterlo apposto e di riavvolgere il cavo, altrimenti potresti rovinare qualche mobile o il cavo stesso!
Se riuscirete a seguire questi piccoli passaggi tutto andrà alla perfezione ed il vostro ferro da stiro durerà ancora più a lungo!

Lascia un commento