Come scegliere l’asse da stiro

Guida alla scelta dell’asse da stiro

Le assi da stiro esistono di diversi modelli e dimensioni, e non tutte possono essere adatte a noi e alla nostra casa e all’uso che ne dobbiamo fare per il nostro tipo di stiratura, per questo abbiamo deciso di scrivere alcuni piccoli consigli da tener presente prima dell’acquisto di un’asse da stiro.

Le assi economiche

Le nostre case sono tutte di grandezze diverse ed anche la mole di capi da stirare varia da persona a persona, per questo le case produttrici hanno diverse proposte di modelli di asse da stiro in commercio, tutte completamente diverse l’una dall’altra.

Ci sono delle assi da stiro fatte a posta per chi ha problemi reali di spazio in casa, sono assi piegevoli o addirittura senza cavalletto, che si appoggiano direttamente su un tavolo.
Queste due tipologie di assi hanno un prezzo minore e contenuto rispetto ad assi più complete come i mobili da stiro, le classifichiamo come assi da stiro economiche.

Attenzione all’altezza

Alcuni modelli, soprattutto le assi da stiro pieghevoli, hanno l’altezza regolabile e questo è un bene per chi stira, perché la persona che stira a seconda che sia più alta o più bassa, o che preferisce stirare seduta piuttosto che in piedi, potrà regolare l’altezza della sua asse da stiro quanto e come vuole 😉 .

Stirare in tutta comodità è essenziale per facilitare il lavoro di stiratura stesso.
Solitamente l’altezza di un’asse da stiro dovrebbe essere pari al nostro bacino, in modo da non dover sentire conseguenti dolori di schiena.

Mobili da stiro

mobile stiro foppapedretti lo stiroSe invece non abbiamo problemi di spazio, anzi abbiamo bisogno di un’asse che riesca a sostenere il nostro ferro da stiro a caldaia ed anche che faccia da appoggio per i capi da stirare, allora dobbiamo puntare su un modello più grande, uno di quelli che una volta chiuso sembra parte dell’arredamento di casa.

Queste assi da stiro costano un po’ di più, parliamo di prezzi che variano dai 100 ai 350 euro. Ovviamente sono di qualità superiore rispetto a quelle che potresti trovare in un qualsiasi supermercato e durano per moltissimi anni.
Questo tipo di modelli sono decisamente ideali per tutte le persone che hanno mucchi di panni da stirare durante la settimana.

I dettegli che fanno la differenza

Altri piccoli dettagli da non sottovalutare quando si acquista un’asse da stiro sono i materiali di cui sono fatte sia le assi che le imbottiture.

Infatti, anche se decidiamo di comprare un’asse economica è sempre opportuno fare attenzione al materiale con cui è stata prodotta.

Per non rischiare che si ribalti e faccia cadere il ferro, bisogna che l’asse sia allo stesso tempo stabile e robusta.

Per quanto riguarda l’imbottitura, è preferibile che questa sia spessa almeno 1,5 cm perché la sua compattezza ci permette di stirare con più facilità.

Lascia un commento